venerdì 17 ottobre 2008

Card con veri vantaggi.

Ci hanno raccontato questo episodio, avvenuto in un aeroporto italiano.
Un signore, con in mano una carta speciale, aveva invitato alcuni suoi amici in una sala vip, la lounge di Air One. Il signore voleva offrire un caffé ai suoi tre amici. Troppi per la hostess che era al bancone, dal momento che ogni titolare di carta può invitare un solo ospite. Gli ospiti in più si sono così ritratti con mille scuse, lasciando il VIP con una faccia da cane bastonato.




Alcuni hanno commentato negativamente questo episodio, accusando la compagnia area di scarsa flessibilità e l’hostess in questione di aver procurato una figuraccia ad un cliente VIP.
Io invece difendo la compagnia aerea e ancor più l’hostess.

Le lounges sono un vantaggio e una facilitazione che le compagnie aeree concedono ai loro clienti più fedeli. Servono ad accoglierli al meglio, a farli riposare e rilassare fra una coincidenza e l'altra. Non essendo queste lounges infinite, come spazio, se ad esse accedono persone che non ne hanno diritto, quelle autorizzate finiscono, per esempio, per stare in piedi, o per trovarsi in un locale superaffollato.
La norma è quindi comprensibilmente rigida e vale per tutte le compagnie che, come tutte le altre aziende di qualsiasi settore, quando promettono vantaggi devono garantirli e offrirli a chi ne ha diritto.

Bianca Mutti

Nessun commento: