martedì 10 febbraio 2009

Che Banca! Truck in Tour.

Dopo il lancio di una campagna di comunicazione che definirei fuori dagli schemi, CheBanca! continua con una serie di eventi sul territorio che hanno l’obiettivo di stabilire una relazione in una situazione inusuale e fuori dalle filiali.

CheBanca! ha inaugurato il 1° febbraio "Che Banca! Truck in Tour", un tour che coinvolgerà 5 località sciistiche.
Direttamente sulle piste da sci, con ancora gli scarponi ai piedi, gli interessati potranno, in un igloo gonfiabile in alta quota, chiedere informazioni sui prodotti e poi, nel villaggio a valle, in un truck giallo personalizzato, sottoscrivere a tutti gli effetti i prodotti della banca.




Stiamo assistendo ad una inversione di tendenza, infatti mentre negli anni passati la fedeltà del cliente era nota e le banche erano propense a delegargli tutte le attività che potesse svolgere in modo autonomo grazie alla possibilità di sfruttare le opportunità offerte dal web, ora sono nelle condizioni di dover recuperare la relazione con il cliente.
Familiarità, facilità di accesso e riconoscibilità del brand sono i concetti chiave per stabilire relazioni che durano nel tempo.

Utilizzare lo spazio espositivo in filiale, sfruttando vetrine “comunicative” per attirare il pubblico con l’obiettivo di fargli vivere un’esperienza piacevole e renderlo il centro relazionale per eccellenza e sfruttare tour promozionali utili per andare incontro ai clienti nei luoghi di aggregazione sono le condizioni necessarie per colpire il target e raggiungere il cliente.
CheBanca! ci sta riuscendo, il tour proseguirà fino a marzo, con tappe a Bardonecchia, San Martino di Castrozza, Courmayeur e La Thuile.

Che riescano a portare Maometto alla montagna?

Bianca Mutti

Nessun commento: