martedì 17 febbraio 2009

World Air Games 2009.

Il termine WAG è un acronimo spesso utilizzato dai tabloid oltre manica per descrivere le mogli e le fidanzate dei calciatori inglesi, ma non è assolutamente questo il tema sul quale vogliamo soffermarci!
Stiamo parlando dei World Air Games che si svolgeranno a Torino dal 6 al 13 giugno. I World Air Games sono l’evento di aviazione sportiva più importante del mondo, dove 90 paesi si contenderanno l’onore di partecipare sfidandosi in oltre 10 discipline diverse (dall’acrobazia a motore al volo a vela e agli elicotteri, dal paracadutismo al deltaplano, dal parapendio alle mongolfiere, solo per citare alcune delle discipline che si svolgeranno), con oltre 15 competizioni al giorno in una settimana di gare.

La tradizione centenaria dell’aeronautica italiana ha contribuito al risultato positivo della candidatura, che è stata ottenuta su 4 finalisti del calibro di Australia, Regno Unito, Russia e Danimarca.
I giochi saranno baricentrati tra l’aereoporto di Torino Aeritalia, il lago di Avigliana e Mondovì. La città si vestirà di aviazione e, sulla base dei concetti di Libertà, Spazio e Cielo verranno organizzati eventi e mostre collegate.



Torino oggi può considerarsi una delle città europee più all’avanguardia: cattura l’interesse dei visitatori con le sue piazze, l’architettura, le residenze reali, la sua cucina e con oltre 40 musei alcuni dei quali noti internazionalmente come il Museo Egizio, il Museo d’Arte Moderna di Rivoli e il Museo dell’Automobile.
Si tratta di un processo che prosegue nell’ottica della valorizzazione del territorio dove tutte queste risorse, che sono peculiarità del capoluogo piemontese, possono rendere competitivo un territorio generando attrattività interna ed esterna.
Grazie alla scia positiva lasciata dalle Olimpiadi Invernali del 2006, nel 2008 è stata capitale Mondiale del Design, nel 2009 vedrà i Campionati Europei di Atletica Indoor e la Fiera del Gusto, senza dimenticare che è stata nominata Capitale Europea dei Giovani nel 2010 e che nel 2011 sarà la città fulcro degli eventi che rievocheranno i 150 anni dell’Unità d’Italia.
Una sinergia tra territorio e istituzioni che sta portando frutti importanti.

Bianca Mutti

Nessun commento: