giovedì 25 giugno 2009

Anche per le banche il futuro si traduce in convergenza dei media e innovazione

L’osservatorio AIFIn – Associazione Italiana Financial Innovation – ha redatto lo studio “La multicanalità nelle banche retail europee: strategie e innovazione”, secondo il quale i clienti bancari del futuro potrebbero scegliere la propria banca di fiducia in base al suo grado di innovazione tecnologica e alla capacità di offrire i servizi su più canali, quali ad esempio Internet, mobile e bancomat.




Pur restando la vicinanza geografica alla filiale il motivo prevalente di scelta per il 61% degli intervistati, l’utenza bancaria si sta evolvendo e con essa di pari passo anche le banche, che, investendo in tecnologia, iniziano a sviluppare canali tematici e alternativi.Così che la multicanalità sta diventando un importante driver di differenziazione e saranno proprio i giovani, i cosiddetti “nativi digitali” e clienti di un domani ormai prossimo, il campo di prova su cui valutare la capacità di visione strategica e di innovazione delle banche.Da questa indagine emerge che nei prossimi tre anni gli utenti useranno sempre più il canale Internet e l’home banking, il bancomat, i dispositivi mobili e gli smartphone di ultima generazione, anche coinvolgendo più canali contemporanemante.

Convergenza e innovazione sono quindi le parole chiave per valorizzare al meglio i canali esistenti, crearne di nuovi e favorire l’interazione tra gli stessi.

Bianca Mutti

Nessun commento: