mercoledì 14 ottobre 2009

Chiedi e ti sarà dato: l’efficacia dei sondaggi on line

L’efficacia dei sondaggi on line è ormai comprovata: rapido, diretto ed efficace, il web è il canale migliore per instaurare e mantenere il dialogo con il proprio target, dal quale poter avere anche informazioni sul gradimento. Tramite, appunto, i sondaggi.

I pro? Sono facili da realizzare, non hanno bisogno di investimenti importanti, sono estremamente più interattivi dei sondaggi effettuati con altri mezzi e permettono di tenere sotto controllo l’andamento dei risultati.

Le regole fondamentali per costruire un sondaggio on line efficace?

- A monte ci deve essere il ragionamento base che guiderebbe un sondaggio qualsiasi: la definizione degli obiettivi, il target con il quale si vuole dialogare, la tipologia di comunicazione che si intende utilizzare

- L’invito a partecipare al sondaggio deve giungere via mail: il messaggio deve essere quindi studiato in maniera accurata, definito accuratamente a livello grafico e copy. Si tratta di una vera e propria campagna!

- Le domande devono essere chiare: diciamo le cose come stanno!

- Anche la durata è importante: in genere un sondaggio si protrae per circa due settimane. Questo è considerato il tempo corretto per una buona riuscita, ma spesso si decide anche di tenere in vita una sorta di “sondaggio perenne”: domande di gradimento che sono sempre on line e che vengono proposte a un certo segmento di target per scopi ben precisi. Ad esempio, avere un riscontro immediato a seguito di un servizio di cui si è goduto recentemente.

- L’incentivazione, al pari, della durata, è uno stimolo fondamentale: cosa diamo in cambio delle opinioni? Gli stimoli possono essere numerosi quanto differenziati a seconda del servizio che offriamo: sconti, vantaggi, possibilità di testare gratuitamente.



Un sondaggio on line, però, a differenza degli altri mezzi, ha bisogno di azioni continue che vanno oltre il termine della raccolta dati: è infatti indispensabile gratificare la partecipazione degli utenti valorizzandola ed evidenziando l’importanza della loro attività.
Bene dunque l’invio di mail di ringraziamento, così come la pubblicazione on line dei risultati e delle relative analisi, fino ad arrivare alla realizzazione concreta dei consigli chiesti ai propri clienti.

Ecco come un sondaggio può diventare quindi un ulteriore punto di contatto e di dialogo con i propri clienti e dare un valore aggiunto sia al prodotto stesso sia al brand!

Bianca Mutti

Nessun commento: