martedì 20 ottobre 2009

Consulenti personali tremendamente relazionali!

Consulente personale dedicato: questo è il concetto attorno al quale ruota la comunicazione di Quixa, società del gruppo Axa che si occupa di assicurazioni telefoniche dirette. Una comunicazione di successo, che vanta numeri dell’eccellenza: 50 mila clienti acquisiti entro il 2009 e il 5% del mercato assicurativo dopo solo un anno di vita con un obiettivo del 10%.

La sola comunicazione non può fare miracoli: ovviamente il concept del consulente personale dedicato, anche se adattato alle caratteristiche di un’assicurazione diretta, deve essere supportato da una strategia d’azione che soddisfi il target.

Il brand, infatti, si propone come un’assicurazione diretta che non gioca sulle leve del prezzo, ma sul valore aggiunto di professionisti che rispondono alle richieste che giungono attraverso il web o il telefono. Una strategia, quindi, che assegna alle relazioni un valore più forte, capace di fare la differenza sulla qualità del servizio e sulle scelte del target che esulano dal valore economico e si legano alla fiducia nel marchio: una strategia che punta direttamente al cuore del marketing relazionale. Una strategia sulla quale Quixa ha investito 18 milioni di euro in comunicazione.



Un investimento importante, che lega al concetto di relazione anche quello di innovazione e tecnologia: una buona fetta della comunicazione, infatti, è veicolata attraverso il web, mentre sale la quota di investimento su radio e diminuisce quella su tv. Perché? Perché il web, a differenza della tv, è uno strumento bidirezionale, che avvicina al target. E perché è un mezzo perfettamente in linea con il target di Quixa: uomini dai 35 ai 54 anni.

Quixa, oltre al concept e ai valori che ha deciso di legare attorno al brand, ha colto nel segno anche con i regali che ha offerto alla sottoscrizione della polizza: iPhone e Nintendo Wii.

Innovazione e tecnologia: trendy e tremendamente relazionali!

Bianca Mutti

Nessun commento: