giovedì 17 dicembre 2009

Fidelizzare al Casinò

Il Casinò di Lugano si prepara al restyling con una riorganizzazione radicale sia in termini di diverse formule di gioco sia per quanto riguarda la diversificazione degli intrattenimenti al suo interno fino ad arrivare a corsi di formazioni e serate di beneficienza.

Il tutto con l’obiettivo di consolidare l’immagine del casinò e rafforzare il brand.

Il Casinò di Lugano infatti si trova in una zona geografica ad alta densità di Casinò, per cui si sta avvertendo la necessità di diversificarsi per arrivare a essere identificato come una “boutique del gioco”.

Al di là di una innovativa ristrutturazione interna dei locali, alle tradizionali slot machine, poker e black jack saranno affiancate operazioni di co-marketing con brandi di lusso come Damiani o Ferrari, ma allo stesso tempo prodotti di questi marchi potrebbero essere oggetto di una nuova formula di concorso con le slot machine o altri giochi d’azzardo, spesso affiancati a un programma di fidelizzazione.



Diversificare mediante il posizionamento vuol dire trovare le strategia ad hoc per differenziarsi dai competitor e raggiungere target diversi, cosa che il Casinò sta mettendo in pratica mediante iniziative legate al territorio, da Lugano a Milano, con sponsorizzazioni di squadre locali o tornei sportivi, eventi esclusivi legati all’arte, alla musica e a serate charity.

Infine, ma non di ultima importanza, un fiore all’occhiello in questo programma di iniziative del Casinò: il perseguimento della politica sul gioco responsabile, con una serata curata da Don Mazzi dedicata a un’asta benefica a favore della Fondazione Exodus Onlus, nonché una serie di iniziative a riguardo, come ad esempio l’organizzazione di corsi di formazione per croupier e per tutto il personale e la presenza di specialisti ed esperti in terapia e consulenza del gioco d’ azzardo a disposizione degli ospiti.


Il tutto per mirare a un target di clientela elevato, per fare in modo di avere una marcia in più e differenziarsi dagli altri Casinò del nord Italia, tanto da poter soddisfare vizi e capricci di ogni potenziale cliente (di lusso) che si rispetti.


Bianca Mutti

Nessun commento: