martedì 26 gennaio 2010

Concorso e mostra benefica a favore degli animali

La Lav ha inaugurato una mostra dal titolo “Innocenti prigionieri dell’uomo” presso il Museo di Storia Naturale ai Giardini Pubblici “Indro Montanelli” di Porta Venezia a Milano, dedicata agli animali reclusi in zoo e circhi.
Tale mostra, con il Patrocinio dell’Ufficio Diritti Animali (UDA) del Comune di Milano, vuole focalizzare l’attenzione sulla crudeltà della cattività degli animali selvatici attraverso un’esposizione di fotografie e filmati.



La mostra è itinerante, parte da Milano con l’esposizione al Museo di Storia naturale per proseguire nei diversi capoluoghi lombardi durante il corso della primavera e fare infine “rientro” a Milano per l’ultima “tappa” dal 5 al 15 maggio 2010.

I circhi e gli zoo tradizionali si basano sulla prigionia e la sopraffazione degli animali: individui sensibili come tutti noi, ma costretti a una vita di privazioni, lontano dal proprio ambiente naturale. Talvolta il loro addestramento si accompagna addirittura a violente costrizioni imposte dai domatori, impegnati a forzare negli animali comportamenti del tutto estranei alla loro natura. Da sempre più parti, il mondo scientifico sottolinea la pericolosità educativa di questa forma di intrattenimento, che induce i più giovani a percepire come normale la violenza sugli animali, autorizzandoli implicitamente a usare prepotenza verso chiunque non sia in grado di difendersi.

Collegato alla mostra, il Concorso “Disegna la Libertà, senza animali il circo e più bello”, destinato agli alunni di tutte le scuole lombarde in collaborazione con L’Ufficio Scolastico Regionale e il Patrocinio della Regione Lombardia.
A questo concorso sono chiamati a partecipare tutti gli studenti delle 2500 scuole primarie e secondarie della regione Lombardia, gareggiando nella realizzazione di un manifesto, fatto di immagini e parole, in favore della libertà per gli animali detenuti nei circhi e negli zoo.

Esso ha lo scopo di diventare uno strumento di promozione e diffusione culturale con il quale gli enti promotori intendono contribuire, in accordo con i valori sanciti dalla nuova Costituzione Europea, allo sviluppo del rispetto dei diritti degli animali tra i più giovani.

Il concorso “Disegna la libertà” rappresenta un momento di riflessione e coinvolgimento diretto dei ragazzi sul tema della prevenzione dell’uso della violenza, nell’ottica di un’educazione alla tolleranza e al rispetto di qualunque diversità. Un vero e proprio "laboratorio" scolastico che, passando attraverso i concetti di libertà e rispetto per gli animali, come primo passo utile, promuove il riconoscimento dei diritti agli altri individui, a partire dai più deboli. “Disegna la libertà” è un’iniziativa in accordo con i valori sanciti dalla nuova Costituzione Europea che prevede lo sviluppo del rispetto dei diritti degli animali tra i più giovani.

I lavori dovranno essere consegnati entro il 15 febbraio alla Lav sia in formato cartaceo che digitale, e successivamente un'apposita Commissione visionerà i singoli elaborati pervenuti e quelli ritenuti migliori (per classe di concorso) saranno pubblicati da fine maggio sul sito nazionale della Lav. Gli alunni vincitori verranno premiati con regali messi a disposizione dagli organizzatori del Concorso. Sono previsti premi anche per le classi dei vincitori.

La vivisezione e le crudeltà sugli animali sono in continuo aumento e sensibilizzare i giovani ad avere rispetto dei diritti degli animali è fondamentale: in questo caso, dove si abbina l’evento culturale al concorso tra studenti, il successo non può che essere assicurato, lasciando molto da imparare per tutti noi!

Bianca Mutti

Nessun commento: