lunedì 11 gennaio 2010

dTouch per portare il 2.0 nelle mani dei nonni.

Finalmente ci siamo: hanno pensato anche a loro!

Mi riferisco alla generazione “nonni”, che, pur dopo molti sforzi e mille buoni propositi dalla maggior parte di essi nel tentativo di capirci qualcosa col pc, hanno dovuto gettare la spugna dopo vani tentativi.

Motivo? Ovviamente schermi e caratteri troppo piccoli, procedimenti troppo poco intuitivi per chi non ha una cultura informatica elastica come la nostra con il risultato che i pc comprati prendono polvere e finiscono nel dimenticatoio.

Ma oggi per fortuna una soluzione c’è: Sr Labs ha messo a punto “dTouch”, dotato di software iAble che facilita l’utenza nella comunicazione e nell’utilizzo del pc.



La Sr Labs è specializzata nello sviluppo di ausili informatici per disabili basati sul tracciamento dello sguardo (eye-tracking), e ha applicato questo principio per consentire agli anziani di entrare nel mondo dell’informatica grazie a un’innovativa interfaccia che si usa semplicemente toccando lo schermo, senza usare mouse o tastiera.

Così i nostri nonni non saranno più tagliati fuori dall’utilizzo di internet e della posta elettronica, ma non solo: una tale scoperta li introdurrà in un mondo tutto nuovo che consentirà loro di sfruttare tutta la tecnologia esistente ma fatta su misura per loro.

Da qui via alla fantasia per le molteplici applicazioni che questo sistema consente di utilizzare a seconda dei gusti e delle esigenze: dalla lettura audio dei libri fino alle telefonate Voip e alla gestione di apparati domotici, il tutto grazie a un sistema touch screen altamente avanzato.

Si aprono nuovi orizzonti quindi, nonché un nuovo target di consumatori a cui destinare nuovi prodotti tecnologici, ma soprattutto si apre per gli anziani una nuova via di aiuto per non farli sentire esclusi dalla società, ma bensì aiutandoli a condurre una vita autonoma e appagante superando le barriere comunicative e tecnologiche di sempre.


Non ci dovremo quindi stupire se a breve troveremo nonni più aggiornati e recettivi di noi nell’utilizzo del pc, sorprendendoli magari a usare Skype o Facebook in maniera egregia!


Bianca Mutti

Nessun commento: