giovedì 21 gennaio 2010

Marketing relazionale formato card per smettere di fumare

L’ Assessore alla Salute del Comune di Milano, Gianpaolo Landi, ha ideato una campagna di marketing decisamente… salutare!

Smettere di fumare fa bene alla salute e al portafoglio.

In questo periodo di grande crisi economica, al quale aggiungere molteplici casi di conseguenze fatali del fumo, il Comune di Milano ha deciso di esortare i ragazzi a riflettere su quanto costa accendere una sigaretta. Come?

Ovviamente con una card!

L’assessorato alla salute sta studiando la realizzazione di una card per i giovani che si impegneranno per sei mesi a non fumare, in cambio di interessanti sconti su cinema, libri, tecnologia e viaggi.





Il programma è allettante, lo scopo di tutto rispetto, quindi in Comune si stanno già adoperando per dare il via alla fase sperimentale. Questa coinvolgerà un centinaio di ragazzi e punterà a spingerli a concedersi un premio per il proprio comportamento virtuoso, come il migliore degli incentivi per chiudere con le sigarette e dedicare quelle risorse economiche a beni più voluttuari.

Il programma è regolato da una guida e una card. La guida è stata pubblicata dall’Istituto Superiore di Sanità con i consigli e le strategie per rinunciare da soli al vizio, invitando ad esempio i tabagisti di tutte le età a scrivere su un diario quanti soldi, ogni settimana, vengono spesi in sigarette.

E’ evidente come dopo già pochi giorni sarà facilissimo scoprire che poche sigarette valgono magari un viaggio low cost in una capitale europea.

Si tratta quindi di un programma di fidelizzazione con card che ha una funzione premiante in base al senso di responsabilità dei giovani e alla loro voglia di mettersi in gioco per risolvere il problema della dipendenza al fumo.

Ancora una volta un esempio di come sia più proficuo trattare i giovani da adulti, curiosi e stimolati nell’assumersi oneri e piaceri delle loro scelte, piuttosto che da bambini a cui imporre divieti che vengono troppo spesso facilmente trasgrediti.

Se in più ci si aggiunge un programma di fidelizzazione del genere, oltre che a beneficiarne la salute, ne beneficeranno anche le tasche… ma soprattutto i gusti e il tempo libero dei membri!

Bianca Mutti

Nessun commento: