venerdì 2 luglio 2010

Torino: la notte è in bus.

Torino città all'avanguardia: indice del buon vivere è anche l'efficienza dei trasporti, che nella città subalpina offrono un servizio notturno chiamato "Night Buster". Per l'estate 2010, però, l'efficienza del servizio di trasporti torinese migliora ancora: i bus notturni, infatti, non collegheranno solo le varie parti della città, ma anche la cintura.




I comuni di Collegno, Grugliasco, Rivoli, Moncalieri, Nichelino, Candiolo, Trofarello, Cambiano e Chieri saranno infatti collegati alla città 24 ore su 24 nei giorni di venerdì e sabato, grazie alle linee notturne.

Questo servizio, nato nell'estate del 2008, ha riscosso un grande successo di numeri: 130 mila passeggeri il primo anno, 180 mila dall'estate 2009 a oggi (con una media mensile di 15 mila passeggeri, 3.500 per week-end), un picco di 21 mila persone trasportate nel novembre dell'anno scorso e un week-end super-affollato, quello del 30-31 ottobre 2009, con 5.300 passeggeri. Cinquemila, infine, quelli trasportati la notte di Capodanno, 1.600 a Ferragosto.

Numeri che hanno fatto intuire al Gruppo Torinese Trasporti, all'Agenzie per la Mobilità Metropolitana e al Comune di Torino, insieme ai Comuni che partecipano all'iniziativa, l'importanza di un servizio pubblico per contrastare numerosi problemi: inquinamento e intasamento del traffico, parcheggi auto durante le serate della movida, incidenti stradali notturni.

Lodevole iniziativa, che ha il duplice scopo di tutelare lo svago e la sicurezza dei week end torinesi, ma anche di ridurre il traffico causato dalla movida che rende viva questa città e che nel corso del 2011 potrà essere estesa anche ai comuni si San Mauro, Settimo, Borgaro e Venaria.

Per maggiori informazioni: www.gtt.to.it.

Bianca Mutti

Nessun commento: