lunedì 28 novembre 2011

Ecco il distributore automatico che va a patate. E Lay’s si cucina la concorrenza…

Più che di una soluzione ecologica di qualche associazione ambientale, si tratta di una ingegnosa e divertente trovata di Lay’s, celebre brand di Dallas produttore di patatine fritte. Se marchi come Coca Cola tengono a mantenere rigorosamente segreti gli ingredienti della propria miscela, non è il caso delle Lay’s chips, prodotte esclusivamente con materie prime locali.

Per rivendicare la genuinità del proprio snack - composto al 100% di patate, olio e solo un pizzico di sale –, anziché distribuire il consueto campione di prova, Lay’s ha voluto dare ai suoi consumatori un assaggio del vero prodotto. Realizzando la prima vending machine che funziona non a monete, bensì a patate!

Se vivete in Nord America, prima di preparare il purè ricordate di mettere da parte una patata e di portarla con voi: vi basterà inserirla nell’apposita fessura del distributore per far sollevare una serranda, che vi svelerà il dietro le quinte della preparazione. Dalla fase di lavaggio alla sbucciatura, per passare al taglio, alla friggitura fino all’imbustamento: e in pochi secondi avrete tra le mani il vostro pacchetto di potato chips ancora calde, appena sfornate.

Non vi par vero? Gustatevi (è il caso di dire) il video:


Una ricetta di vero successo, che ha saputo ben miscelare una comunicazione trasparente sul prodotto alla giusta dose di entertainment. Peccato che in Italia non sia ancora arrivata…

Nessun commento: