mercoledì 8 febbraio 2012

Il Premier delle riforme… e delle buone maniere.

Di solito sul mio blog non affronto temi caldi né questioni delicate come quelle politiche: noi ci occupiamo di marketing relazionale e questo non costituirebbe il giusto contesto di dibattito. Ma in effetti non ne parlerò nemmeno questa volta, mi limiterò a segnalare un post di un opinionista di grande prestigio, creativo di fama, nonché mio personale amico, Silvio Saffirio.


La sua è una riflessione sull’italianità e su un parallelismo: il Primo Ministro Monti come nostrano Clint Eastwood. Entrambi impassibili di fronte alle minacce dei cattivi, entrambi dotati di un umorismo pungente e schietto. Abituati ad una gestione della cosa pubblica in modo chiassoso e spesso gossipparo, ci stupiamo oggi di questo nuovo condottiero pacato e dignitoso, dei talk show educati, di un governo che appare anomalo proprio perché composto di tecnici competenti.

Vi lascio a questa fotografia ironica e quanto mai azzeccata dei nostri tempi, un tributo alla concretezza che non ha bisogno di far chiasso per farsi sentire e apprezzare.

Nessun commento: