venerdì 27 aprile 2012

Tra contest e spot: anche la Festa della Mamma diventa social.

"Metti le ciabatte che ti ammali!". 
"Prima i compiti e poi la torta". 
"Ti sei lavato le mani?" 

Quante volte ce lo siamo sentiti ripetere da piccoli? Quelle raccomandazioni tanto detestate e che ora, senza accorgercene, ci scopriamo a ripetere come un mantra a figli o nipotini... Perchè la mamma ha sempre ragione (almeno finchè viviamo sotto lo stesso tetto...), anche se lo capiamo solo a distanza di anni.

Immaginate di poterglielo dire ora, ringraziandola pubblicamente su tutti i giornali: è proprio questo il concept della nuova iniziativa lanciata da Nescafè Dolce Gusto in vista della prossima Festa della Mamma. Altro che fiori, profumi, oggetti per la casa: per la prima volta, gli auguri approdano sul web, con il primo Social Mum’s Day, una vera e propria community che vivrà sulla fan page aziendale di Facebook fino al 1° maggio. 


Figli d'Italia, è il vostro momento per rendere omaggio alla prima donna della vostra vita: accedete al concorso “Mamma ho una bella notizia” registrandovi alla sezione dedicata e pubblicando la frase-tormentone che vi ripete da quando eravate bambini. La citazione, insieme ai vostri nomi e a una vostra foto, andrà a comporre un'inserzione virtuale su una pagina di quotidiano. Condividetela e sorridete scorrendo la gallery con i contributi degli altri utenti.

Se il nome estratto il 2 maggio sarà il vostro, state certi che i vostri auguri faranno notizia: il 13 maggio la vostra inserzione sarà inserita a tutta pagina all'interno del Corriere della Sera e la consegna del quotidiano alla vostra mamma verrà filmata e pubblicata sul canale Facebook di Nescafè.

Come tutte le ricorrenze, all’aspetto relazionale si affianca ormai di rito anche il risvolto commerciale. Sono in molti i brand che hanno promosso iniziative per celebrare la mamma: se quella di Nescafè vi ha strappato un sorriso, prima di guardare questo video preparate i fazzoletti.



È firmato dal regista messicano Iñárritu lo spot che Procter&Gamble, partner dei Giochi Olimpici di Londra 2012, dedica a "the hardest job in the world, the best job in the world": il lavoro più difficile ma anche il più bello, quello delle mamme, di cui il colosso si dichiara "orgoglioso sponsor". Un capolavoro di ritmo, fotografia, pathos, che percorre le storie di quattro madri “comuni” che hanno saputo crescere figli (atleti) “eccezionali”.
Un congegno perfetto per far piangere tutti, firmato P&G.

Nessun commento: