mercoledì 9 maggio 2012

Il prezzo di un cioccolatino? Una buona azione. Il "generous marketing" di Anthon Berg.

C'è chi dice che certi piaceri della vita non hanno prezzo. O almeno, valgono qualche follia: come un volo spaziale con Virgin Galactica che, alla modica (!) cifra di 126 mila euro, vi farà godere lo spettacolo del nostro pianeta da una navicella in orbita a 120 km d'altezza.

Ma torniamo con i piedi sulla Terra a sfizi ben più abbordabili: voi quanto sareste disposti a spendere per una tavoletta del più prestigioso cioccolato? Se vi trovaste in Danimarca, basterebbe una buona azione!


E' successo al Generous Store di Copenhagen, dove Anthon Berg, storico brand di praline e liquori al cacao, ha aperto il primo pop-up store in cui i buoni propositi valevano quanto la moneta sonante.
Il cliente sceglieva il cofanetto più sfizioso - una confezione di prelibatezze da offrire in regalo - per poi presentarsi in cassa armato solo delle sue migliori intenzioni: portare la colazione a letto alla sua dolce metà, trattare gentilmente la mamma per una settimana, non criticare la guida della fidanzata per un mese intero.



Niente denaro, entravano in scena i social network: al posto del conto, l'avventore si trovava in mano un iPad per accedere al proprio profilo facebook, indicare il fortunato destinatario della promessa e postarla pubblicamente.

Sfiziosa e originale campagna di comunicazione cross-mediale, che dallo store si sposta alla rete per riscoprire il significato di piccoli gesti e la bontà dei prodotti Anthon Berg. Un esempio di collegamento fra il prodotto e ciò che fa: un dolcetto fa bene all’umore, proprio come un gesto di altruismo.

Inutile dire che l’iniziativa ha ottenuto un successo clamoroso – in termini di notorietà del brand – e ha reso felice un cospicuo popolo di golosi.

Ottimo cioccolato in cambio di ottime azioni: non si è mai troppo generosi, no?

Nessun commento: