giovedì 19 luglio 2012

Un bancomat che distribuisce regali: Unicredit approda sui social e fa marketing virale.

Marco esce dall'ufficio stanco e anche un po' di malumore.
Ma a casa lo attende un frigo drammaticamente vuoto, meglio passar prima al supermercato… Tappa al bancomat per prelevare: inserisce la tessera ma si vede rispondere a monitor "Oggi non chiedermi soldi". Si riprende la card, interdetto, mentre a video compaiono quattro opzioni tra cui scegliere: "ho fame - ho caldo - sono stanco - ho bisogno d'affetto". Marco sta al gioco (è un gioco?) e preme il 2° bottone: dallo sportello sbuca una mano guantata che gli porge spruzzino e asciugamano per rinfrescarsi.

Lui si chiama Bancomatto ed elargisce ricariche di buonumore, mentre Marco è vittima di una candid camera, così come lo sono stati decine di clienti che nell'arco di un giorno, qualche settimana fa, hanno tentato di prelevare all'interno di un grande centro commerciale romano. Il tutto ripreso da diverse telecamere per finire pubblicato sulla pagina Facebook di Unicredit Italia: l'operazione fa parte, infatti, della campagna virale di lancio della pagina ufficiale della banca, da poco sbarcata sui social.  
Unicredit ha sfruttato proprio il bancomat, mezzo di contatto diretto e frequente con gli utenti, per parlare a loro con linguaggio rinnovato, fresco e informale, coinvolgendoli in un'esperienza ludica e certamente memorabile. Assistiamo ad un trend di progressivo svecchiamento della comunicazione da parte delle banche, che - come argomentavamo in un precedente post - si rifanno il look, allestendo filiali in stile sempre più retail, simili a vetrine promozionali, e affiancano ai canali istituzionali i social network per sfruttare l'effetto buzz (il passaparola spontaneo) e creare una relazione più immediata ed empatica col proprio target.
Ha iniziato Intesa Sanpaolo con Superflash e oggi anche Unicredit tiene il passo dei social, promuovendo già un mese fa su Facebook una mostra itinerante di graffitari. Ora anche Bancomatto, dopo sole poche ore dalla pubblicazione del primo video, ha riscosso immediatamente centinaia di Like, compreso il mio.
Non sarebbe male, in queste giornate di caldo estivo, scendere al bancomat per una ricarica di freschezza (e buonumore)...

Nessun commento: