mercoledì 12 settembre 2012

Nonabox mette le emozioni in scatola: nasce il kit in abbonamento per mamme e bebè.

Oggi voglio raccontarvi una storia al femminile ad alto concentrato di marketing: un mix di componenti in confezione regalo che la rendono un caso di potenziale successo.

Tre mamme, cinque figli, una box: loro si presentano così, un team affiatato di donne imprenditrici con prole che, partendo dalla propria esperienza personale, hanno ideato un servizio rivolto ad altre future o neo-mamme.


Così è nato Nonabox, dal nome ispirato alla mitologia romana: Nona era la più giovane delle tre Parche, divinità tutelari della nascita e dei destini umani. Se quelle narrate dalla leggenda tessevano e tagliavano il filo della vita, le Parche 2.0 oggi confezionano kit personalizzati per coccolare mamme e bebè durante i primi due anni di vita insieme. Sottoscrivendo il servizio (al prezzo di €25 al mese), si riceve a casa mensilmente una coloratissima box contenente una selezione di prodotti sperimentati e affidabili, adatti alla fase della gravidanza o all'età del bimbo. 

Primo ingrediente: la qualità. Vestitini, cosmetica, giochi, articoli di puericoltura personalmente selezionati e consigliati dal team di mamme di Nonabox: un modo per mettere la propria esperienza al servizio di altre mamme aiutandole a scoprire nuove marche e soluzioni utili, e al contempo un canale di comunicazione inedito per quei brand emergenti che vogliono farsi conoscere al proprio target. I prodotti non sono acquistati dallo staff ma vengono forniti direttamente dalle case produttrici, spesso corredati di materiale promozionale e coupon per l'acquisto scontato riservato alle abbonate.
Altra parola d'ordine: personalizzazione. La composizione dei kit è diversa ogni mese in base alla fase della gravidanza o alla fascia d'età del neonato, in modo che i prodotti arrivino al momento giusto. L'effetto "WOW" è insito già nel packaging - vestito da regalo coi fiocchi - ed è pensato per coccolare non solo i bebè: ogni box, infatti, contiene un piccolo cadeau per viziare anche le mamme. Ma come progettare le scatole su misura, caso per caso? E come misurarne il gradimento? Ecco l'importanza della profilazione, attraverso la registrazione al sito, e della raccolta di feedback: le mamme sono invitate a compilare il questionario allegato a ogni box per condividere l’esperienza d’uso ed esprimere la propria opinione. E la fidelizzazione vien da sé grazie ai punti Nonas, crediti accumulabili per ogni test completato da utilizzare per fare acquisti a prezzi scontati nel NonaCorner online.   Il risvolto social del servizio unisce le mamme in una community, alimenta il passaparola e la notorietà sui brand, aiuta lo staff ad offrire contenuti sempre più mirati, in un circolo virtuoso che promette di replicare in Italia il successo già raccolto in Spagna, vincendo le legittime resistenze dei genitori che - si sa - ci tengono a scegliere attentamente e personalmente i prodotti per la cura dei propri figli.

Appello alle neo-mamme all'ascolto: qualche volontaria che mi lasci sbirciare in quei pacchetti color lilla?

Nessun commento: